Archivi

Un vino da Scoprire

Malvasia di Candia Aromatica

La Malvasia di Candia Aromatica è un vitigno originario dell’Isola di Creta. Fu importato in Italia dai veneziani attorno al 1250. Il vino dolce che produceva diventò ben presto un ospite fisso nei banchetti rinascimentali, mentre l’area di produzione ideale si andava delineando nell’Emilia Occidentale. Ancora oggi la Malvasia di Candia è coltivata tra Pavia e Reggio Emilia. In particolare furono le colline tra i torrenti Taro e Parma ad affermarsi come la zona produttiva d’eccellenza, e ancor oggi in zona si trovano i vigneti migliori. Nella tradizione di Parma il vino ottenuto dalla Malvasia di Candia Aromatica è essenzialmente dolce e frizzante e viene servito a fine pasto con dolci e dessert. Alla fine degli anni Sessanta si iniziò a produrre il Malvasia Secco, ideale nell’abbinamento con i salumi del territorio, Salame di Felino, Prosciutto di Parma, Culatello di Zibello.

Malvasia dei Colli di Parma

Malvasia dei Colli di Parma è la denominazione del vino malvasia prodotto nel territorio, secondo il protocollo disciplinare che prevede che la produzione sia ottenuta da uve di vitigno Malvasia di Candia Aromatica sole o con aggiunta di Moscato bianco fino ad un massimo del 15%.
Sono previste tre versioni, Secca, Amabile, Dolce. Tutte sono caratterizzate da un colore giallo paglierino e dal profumo intenso. Il Malvasia Secco è un vino asciutto e armonico con retrogusto amarognolo, l’Amabile è fruttato, mentre il Dolce è decisamente zuccherino. Tutti sono frizzanti e anche la spumantizzazione è disciplinata. Il Malvasia Secco è un vino indicato per i primi piatti della gastronomia parmigiana, in particolare con i tortelli d’erbette ed i salumi tipici, l’Amabile e il Dolce sono adatti ad accompagnare i dessert e le torte secche a fine pasto.

Passeggiata nei vigneti di Maitico